Imballaggi alimentari sostenibili

21/01/2021

00a70465-f7a6-4c18-bc49-a9e0c99dfbe6

Il packaging in eccesso è un problema con cui ci stiamo scontrando ormai da anni e che diventa sempre più importante. Sostituire il packaging inquinante con imballaggi sostenibili è ormai diventato un obbligo morale per tutti i cittadini.

Visto anche l’intensificarsi di avvenimenti catastrofici, la popolazione è diventata più sensibile al tema della sostenibilità ambientale e della necessaria riduzione delle plastiche nel mondo. Secondo l’indagine condotta dalla società di ricerche di mercato americana Research and markets, la domanda dei consumatori si sta progressivamente orientando verso il packaging sostenibile.

Ciò ha portato le aziende ad orientarsi verso imballaggi sostenibili e i ricercatori a studiare soluzioni alternative.

La sostenibilità negli imballaggi degli alimenti

Questa maggiore attenzione alla sostenibilità ha coinvolto anche l’industria agroalimentare, dove c’è un grandissimo spreco di plastiche e imballaggi.

La tendenza in atto tra i produttori è quella di una progressiva diffusione dell’uso di materiali rinnovabili da fonti sostenibili, di materie plastiche biologiche e biodegradabili e di cartone proveniente da foreste certificate. Mentre la ricerca sperimentale sta esplorando nuovi territori, designer, biologi e scienziati lavorano sullo sviluppo di prodotti alternativi, sicuri e sostenibili, come gli imballaggi alimentari edibili e compostabili o imballaggi che utilizzano batteri e microorganismi al posto di derivati del petrolio.

Fare la scelta giusta: scegliere imballaggi alimentari sostenibili

Le ricerche hanno già dato origine in questi ultimi anni a prodotti validi e di successo, come a imballaggi biodegradabili o al cotone cerato in sostituzione della pellicola per proteggere gli alimenti nel frigorifero.

Come fare quindi la scelta giusta, da cittadini e consumatori? Vediamo le soluzione che possiamo adottare in campo alimentare per essere più sostenibili: 

  • Imballare gli alimenti con pellicole in c’era d’api. Hanno preso piede negli ultimi anni e sono un’ottima alternativa ecologica alla pellicola di plastica. Si tratta di una pellicola alimentare in tessuto di cotone imbevuto di una miscela a base di cera d’api. Questo tessuto è lavabile, riutilizzabile e permette di conservare i cibi freschi a lungo.
  • Utilizzare imballaggi alimentari riutilizzabili, come borse e sacchetti in stoffa e contenitori riutilizzabili.
  • Utilizzare imballaggi biodegradabili per proteggere gli alimenti e acquistare alimenti con questi tipi di packaging. Tra le soluzioni più adottate ci sono nuove tipologie di film plastici biodegradabili e riciclabili, come il PLA, ottenuto da risorse vegetali come l’amido di mais, e i polipropileni e i materiali multistrato. Si stanno inoltre diffondendo pellicole solubili che si sciolgono in acqua e il packaging commestibile.