Il caco mela, un caco particolare

04/02/2021

11b7d593-bf84-44b1-92ed-74a6913771fb

Con i termini caco mela, kaki mela o cacomela si intendono i frutti di alcune varietà dell’albero Diospyros kaki, ossia l’albero dei cachi. Queste varietà, tra cui Hana Fuyu, O’Gosho, Fuyu e Jiro, producono dei cachi edibili anche appena raccolti, i cachi mela appunto. 

Vediamo più nel dettaglio le caratteristiche di questi frutti. 

Le caratteristiche del caco mela

Il caco è una pianta originaria dell’Asia orientale e una delle più antiche piante da frutta coltivate dall’uomo. È conosciuta in Oriente da più di 2000 e dalla metà dell'Ottocento raggiunse anche l’Europa e l’America ottenendo subito un grande apprezzamento. 

I cachi sono alberi molto longevi, subtropicali che si adattano anche al clima mediterraneo. 

I frutti sono costituiti da una grossa bacca di colore arancione-giallo simile ad una mela. Si tratta di un frutto dolce, con una leggera nota acidula.

Nelle varietà di caco “normale” i frutti sono commestibili solo dopo che hanno raggiunto la sovramaturazione. Al contrario, i cachi mela hanno la particolarità di essere commestibili subito dopo raccolta, allo stato apparente di frutto immaturo. I cachi mela quindi possono essere consumati sia più acerbi (denominati commercialmente "loti vaniglia") sia a uno stato avanzato di maturazione (denominati commercialmente "loti morbidi”).

Questa particolarità è data dal fatto che i frutti delle varietà Hana Fuyu, O’Gosho, Fuyu e Jiro contengono pochi tannini, che rendono il frutto acerbo astringente ed amaro. La quantità di tannini si riduce proporzionalmente alla maturazione e alla morbidezza del frutto, per questo i cachi normali vengono raccolti in stato di scarsa maturazione e lasciati maturare a riposo (processo detto ammezzimento).

Come si mangia il caco mela

Il caco mela si mangia generalmente fresco, con la buccia o senza. Bisogna considerare che meno è maturo meno sarà la quantità dei suoi zuccheri e minore sarà il suo grado di dolcezza. 

In alternativa può essere mangiato sotto forma di confetture e marmellate o frullato in purea. Può essere anche essere utilizzato come farcitura per torte, budini, semifreddi e bavaresi.

In alternativa, un modo originale per mangiare i cachi mela è cuocerli al forno. Potete tagliarli a metà e farcirli al centro con amaretti e mandorle, oppure grigliare gli spicchi con un po’ di zucchero. O ancora, potete affettarli in lamelle fini e essiccarle in forno ottenendo delle dolci chips, ideali per uno spuntino o una merenda.