Mangiare a colori: frutta e la verdura d’autunno

08/10/2020

200a6cfc-23e4-42be-a057-8eb13c1c9154

Come ben sappiamo frutta e verdura sono elementi fondamentali per la nostra alimentazione, che ci apportano acqua, fibre, minerali, vitamine e sostanze dalle proprietà benefiche.

LOMS, lOrganizzazione Mondiale della Sanità, raccomanda cinque porzioni di frutta e verdura al giorno per uno stile di vita sano. Fondamentale inoltre è la stagionalità, perché nel periodo di maturazione corretto le proprietà nutritive sono superiori.

Lideale sarebbe quindi consumare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, di colore diverso. Cosa centrano i colori? I colori corrispondono a diversi composti nutritivi che aiutano a combattere i radicali liberi, molecole nocive responsabili di malattie degenerative e dei processi di invecchiamento cellulare. Mescolare i vari colori durante i pasti della giornata è quindi fondamentale per assumere i diversi componenti, per la prevenzione e la promozione della buona salute.

I colori della frutta e verdura dautunno

Fortunatamente lautunno, oltre allarrivo del freddo, ci regala una grande varietà di frutta e verdura di ogni colore. Dal viola/blu di prugne, barbabietole, radicchio e uva al verde di cavoli, carciofi, uva bianca e kiwi, dal bianco di funghi, porri e finocchi al giallo/arancio di zucca, cachi, fichi dindia, limoni e arance fino al rosso del melograno, mirtilli rossi, pomodori. Ognuno di questi alimenti può far parte delle nostre giornate a qualsiasi ora, dagli spuntini ai pasti principali, contribuendo ad unalimentazione sana ed equilibrata.

Colori e nutrimenti

Ogni colore corrisponde a sostanze specifiche ad azione protettiva, per cui solo variando si possono coprire tutti i fabbisogni dellorganismo.

In particolare:

  • viola e blu contengono antocianine, carotenoidi, vitamina C, potassio e magnesio;
  • il verde contiene clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina;
  • il bianco contiene polifenoli, flavonoidi, potassio, vitamina C, selenio;
  • giallo e arancione contengono flavonoidi, carotenoidi e vitamina C;
  • il rosso contiene licopene e antocianine.
  • Un menù a colori

Per fare il pieno di vitamine e sostanze nutritive, ecco qualche suggerimento per un menù arcobaleno!

Cominciamo con un fresco antipasto a base di carciofi e melograno, seguito da un primo piatto di gnocchetti di zucca mantovana con salvia e Castelmagno Dop. Come secondo piatto consigliamo un filetto di maiale e salsa di funghi e per finire una deliziosa crostata con composta di susine.