Il grano Khorasan

09/09/2021

b9a06c41-8add-472d-ad72-8a603cfc5ef5

Sicuramente negli ultimi anni vi sarà capitato si sentir nominare sempre più spesso il grano Khorasan. Ma di cosa si tratta esattamente? Scopriamolo insieme.

Un cereale antico

Il grano Khorasan è un tipo di grano duro appartenente alla specie botanica Triticum turgidum ssp. turanicum. È un cereale coltivato fin dall’antichità, probabilmente di origine Mediorientale. Il nome Khorasan deriva infatti dall’antica regione persiana di Khorasan, che comprendeva aree occupate al giorno d’oggi da Afghanistan, Iran, Uzbekistan, Turkmenistan e Tagikistan.

Appartenente alla famiglia delle Graminaceae (o Poaceae), la pianta di grano Khorasan si caratterizza per le sue notevoli dimensioni e per questo spesso definito “grano gigante”. Il suo fusto infatti supera il metro e mezzo di altezza e può raggiungere i due metri, la spiga è lunga fino a 15 cm e il chicco è più grande di circa 1/3 rispetto a quello del grano tradizionale.

Tra le sue peculiarità c’è quella di essere una varietà molto resistente, che ben si adatta a climi aridi e non teme siccità e intemperie. 

Grano Khorasan o kamut?

Il grano Khorasan è diventato famoso con il nome del marchio Kamut. A rilanciare infatti questo tipo di cereale è stata una famiglia di agricoltori statunitensi che, a metà degli anni 70, ne piantò dei semi importati dallAnatolia. Nel 1989 registrarono il nome Kamut® e fondarono la Kamut International commerciando questo cereale in tutto il mondo. Kamut è quindi solo un marchio con cui questo cereale viene commercializzato e con cui spesso erroneamente viene identificato.

Benefici e proprietà del grano Khorasan

Dal punto di vista nutrizionale il grano Khorasan è considerato tra i cereali più ricchi e completi. È costituito principalmente da carboidrati (circa 70%) e ha una buona dose di proteine (15%), minerali e vitamine. Tra i minerali presenti in maggiori quantità ci sono selenio, calcio, ferro, magnesio, zinco, manganese, potassio e fosforo. Tra le vitamine invece, tante vitamine del gruppo B, in particolare B3, B1, B6) e la vitamina E.

Rispetto al frumento tradizionale, il grano Khorasan ha un indice glicemico più basso, pari a circa 45. È importante ricordare poi che il grano Khorasan contiene glutine e non ha adatto a chi soffre di celiachia.