Migliorare l’abbronzatura mangiando

26/08/2021

ce5637ed-27f2-4ce3-bc2c-b5a603dfb24c

Quando ci si avvicina all’estate, non vediamo l’ora di rilassarci in vacanza ma anche di avere una bella tintarella. Solitamente, quando si parla di abbronzatura si pensa soprattutto a come ottenerla con creme solari e prodotti cosmetici, ma ci dimentichiamo che anche l’alimentazione ha un ruolo fondamentale in questo ambito.

È risaputo infatti che la dieta può influenzare l’aspetto della pelle e che un’alimentazione sana, equilibrata e corretta è importante non solo per ottenere un’ottima abbronzatura, ma anche per fornire alla cute le sostanze necessarie per difendersi dalle aggressioni dei raggi UV.

Le sostanze necessarie per migliorare l’abbronzatura

Il primo elemento fondamentale per ottenere un’abbronzatura intensa e uniforme è l’acqua, molto importante per mantenere la cute idratata e reintegrare le grosse perdite di liquidi causate dalla sudorazione.

Tra le sostanze nutritive necessarie per migliorare l’abbronzatura ci sono poi:

  • il beta carotene, che stimola la formazione di melanina, che a sua volta protegge la pelle dagli effetti negativi delle radiazioni solari;
  • gli antiossidanti, in grado di proteggere la pelle dall'invecchiamento cutaneo e dagli effetti dannosi dei raggi UV, come il licopene, gli omega-3 e omega-6 e i polifenoli.

Ma in quali alimenti troviamo queste sostanze? Lo vediamo subito.

Alimenti ricchi d’acqua per idratare la pelle

Assumere quotidianamente una buona dose di frutta e verdura ricchi d’acqua ci permette di mantenere idratata la pelle e di reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione. Tra i più ricchi d’acqua ci sono l’anguria, i cetrioli, i ravanelli, il melone, i pomodori, il pompelmo, le zucchine, le prugne, le pesche e la lattuga.

Il betacarotene per abbronzarsi in fretta e senza rischi

Il betacarotene, uno pigmenti vegetali chiamati carotenoidi, è il precursore della vitamina A ed aiuta la pelle ad abbronzarsi senza rischi limitando al minimo i danni da raggi solari. Ne contengono in abbondanza la frutta e la verdura di colore giallo o rosso-arancione come pesche, albicocche, melone, carote, ma anche spinaci e radicchio rosso.

Licopene: antiossidante contro linvecchiamento da raggi UV

Un’altra importante sostanza da assumere è il licopene, antiossidante che previene l’invecchiamento della pelle e la protegge dal sole. Tra i cibi che lo contengono in quantità maggiori ci sono i pomodori, l’anguria, le fragole e i peperoni.

Omega 3 e vitamina E

Infine è importante integrare omega 3 e omega 6 e la vitamina E, che hanno proprietà antiossidanti, combattono l’invecchiamento cellulare e stimolano la rigenerazione dell’epidermide. Sono contenuti nella frutta secca, nella soia, semi di lino, pesce azzurro e latte.